Avanti coi carri: ecco le novità del Carnevale di Fano 2016

CarnevaleFano2016FANO (PU) – Ci siamo…lunga vita al Carnevale più antico d’Italia! I cantieri dei grandi carri allegorici del Carnevale di Fano sono pronti a illuminarsi delle luci, dei colori e dell’impareggiabile arte dei maestri carristi. I veri protagonisti della manifestazione più antica d’Italia indosseranno infatti da oggi le loro divise d’ordinanza – i caratteristici abiti comodi e caldi, le tute e salopette chiazzate di vernice e colla, i cappelli di lana per proteggersi dal freddo dell’inverno – per mettersi al lavoro e realizzare le mastodontiche opere di cartapesta che sfileranno domenica 24, 31 gennaio e 7 febbraio 2016.

In viale Gramsci in corteo, scenderanno 4 carri di prima categoria, 5 carri di seconda categoria, compreso un “Pupo” tutto nuovo, e decine di mascherate preparate dagli storici gruppi fanesi, come il Laboratorio Geniale, il Club Non Solo Donna e l’oratorio “La Stazione” di Cuccurano, e da altri provenienti da tutta la provincia e non solo.

E’ un mondo alla rovescia quello rappresentato dalla figura femminile del Carnevale di Fano 2016, dove la gravità è annullata, e l’esistenza è leggera e spensierata. La creatività sprigiona una realtà aumentata della fantasia e dell’assurdo, il vestito di carta è simbolo dell’abbondanza del prendigetto, la gonna è piena di caramelle, identità principe del Carnevale di Fano.

Ma non finisce qui…grandi novità bollono in pentola per rilanciare il Carnevale fanese sulla scena nazionale: star d’eccezione di quest’anno saranno le Winx, le fatine marchigiane che sfileranno lungo viale Gramsci durante le domeniche della manifestazione e che coinvolgeranno le scuole primarie e secondarie della città nel progetto dedicato al riciclo.

Subito dopo la conclusione del Carnevale invernale l’Ente Carnevalesca darà il via ai lavori per l’edizione estiva dell’evento per la quale sfileranno nuovi carri di seconda categoria durante 3 appuntamenti: la Notte Rosa (fine giugno/inizio luglio); il festival Fano Jazz by the Sea (fine luglio); il Festival del Brodetto (settembre).

sindacoececchini2016Insomma a Fano sarà Carnevale tutto l’anno…o quasi. Soddisfazione dal primo cittadino di Fano Massimo Seri: “L’accordo raggiunto tra Carnevalesca e carristi – dice il sindaco – rappresenta un traguardo importante per lo svolgimento dell’edizione 2016 e al tempo stesso è propedeutico al tavolo sul Carnevale che il Comune di recente ha istituito e che dovrà lavorare per programmare a medio e lungo termine una manifestazione che abbia respiro nazionale, attrattiva turistica, contenuti culturali e folkloristici che siano espressioni della nostra città. Esprimo quindi tutto il mio apprezzamento per la volontà e lo spirito di collaborazione manifestata da tutti e, in particolare, dai carristi che non hanno rinunciato, seppure in un momento finanziario difficile, a dare il loro prezioso contributo di creatività e professionalità nella realizzazione delle grandiose opere di cartapesta, uno dei simboli più amati del nostro Carnevale”.

Altrettanto entusiasta si dice Luciano Cecchini, presidente dell’Ente Carnevalesca che garantisce per l’anno 2016 “una sfilata tutta nuova, entusiasmante e suggestiva come sempre. Tutto questo – aggiunge Cecchini – è stato reso possibile dalla sensibilità e dalla collaborazione dei maestri della cartapesta e di tutte le altre maestranze che hanno reso grande la manifestazione nel corso degli anni. Con poco più di 70mila euro, mettendo in conto qualche sacrificio, riusciranno a dare vita a un Carnevale che nulla avrà da invidiare ai precedenti. Ringraziamo loro per l’amore che hanno dimostrato verso l’evento. Daremo, insieme, il massimo per realizzare al meglio la manifestazione”.

FONTE: Comunicato Stampa 

 

 

 

 

 

Dillo ai tuoi amici Share on FacebookPrint this pageEmail this to someone


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER