Babywearing: come e perchè portare i bimbi con la fascia

babywearingcorsoFANO (PU) – Sabato 28 marzo alle 9.30, nella sede dell’ass. Lacasatonda in Piazza Capuana a Fano, verrà presentato il corso “Babywearing – l’arte di portare i bambini in fascia”. L’incontro di presentazione è gratuito.

Il babywearing è una pratica antica che si rivela essere uno strumento utilissimo e molto comodo di accudimento dei bambini; ha benefici a breve e lungo termine sia per i bambini che per i genitori.

Contatto e rassicurazione. Offrendo al bambino contatto, calore e contenimento, si risponde ai suoi bisogni primari e istintivi. E’ stato dimostrato che i bambini che vengono portati in fascia piangono meno: questo vale a maggior ragione per quei bambini che hanno bisogni speciali, o che vivono momenti delicati della vita insieme.
Il contatto con il corpo dell’adulto, specie se pelle a pelle, fornisce al bambino un abbraccio rassicurante, lo sintonizza con il ritmo del respiro ed il battito del cuore, lo culla con il dondolio del camminare, riproduce esperienze familiari che lo riconducono alla vita prenatale. Per i papá, i nonni, e tutti coloro che si occupano del bambino quando la mamma non c’è, la fascia è uno strumento prezioso ed un validissimo aiuto per i momenti più faticosi.
E se legare una fascia lunga a prima vista può sembrare un complicato groviglio, con passione e pazienza  in poche ore teoriche e pratiche, e con un supporto a lungo termine, apprenderete l’arte e la meravigliosa esperienza di portare i bambini.

Per informazioni e prenotazioni:

  • 320 1194080 – Tatiana Camillucci – Ostetrica
  • 340 9817475 – Irene Caputo – Associazione UnCaldoAbbraccio
Dillo ai tuoi amici Share on FacebookPrint this pageEmail this to someone


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER