“Col cuore nelle orecchie”: da Capra e Cavoli arriva la Lingua dei Segni

giocalis17PESARO (PU) – Proposto dalla cooperativa “Doppio Ascolto” di Rimini, il progetto GiocaLIS permetterà a tutti i bambini di Capra e Cavoli 23 di giocare e imparare vocaboli nella Lingua dei Segni Italiana (LIS) intesa come diversa modalità comunicativa, divertente e stimolante.

L’educatore sordo Andrea Piersantini, responsabile di questa attività presso l’associazione Capra e Cavoli 23, inserirà la lingua dei segni nel gioco: strega comanda colori e 123 stella,  i giochi di sempre, ma attraverso un codice differente, silenzioso, per imparare ad ascoltare con gli occhi e con il cuore e parlare con le mani.

La finalità del progetto però non sarà propriamente quella di insegnare la Lingua dei Segni, ma quella di offrire un’occasione di incontro, di scambio di culture (tra cui la cultura sorda) e di esperienze di vita.

GiocaLIS rappresenta un’importante opportunità per tutti i bambini ma anche per le famiglie e gli educatori che indirettamente entreranno a contatto con una nuova prospettiva: essere tutti uguali, nella diversità.

Qui il progetto completo, da leggere tutto d’un fiato: www.capraecavoli23.it/giocalis

FONTE: www.capraecavoli23.it

 

Dillo ai tuoi amici Share on FacebookPrint this pageEmail this to someone


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER