Fosforo 2017: il programma della seconda giornata

fosforo20161SENIGALLIA (AN) – Fosforo entra nel vivo. Dopo l’avvio tra esperimenti, mostre e laboratori in piazza del Duca e nei giardini della Rocca roveresca, lo staff della festa della scienza è pronto per dare il meglio di sé con il secondo giorno di attività.

Venerdì 5 maggio si parte come sempre alle ore 15:30 con esibizioni a cura dei ragazzi dell’associazione culturale NEXT che organizza Fosforo. Sempre nel main stage di piazza del Duca saranno protagonisti anche gli studenti dell’istituto B.Padovano di Senigallia con “Fosforizzati”; il fisico e divulgatore scientifico Daniele Molaro (network scientifico B:kind, Torino) con “Elementare, Dottor Burger!”; Maria Rachele Ceccarini dell’Università di Perugia con le pillole di scienza. La prima sessione live si chiuderà con Eduardo Cabruja, da Genova: tra nozioni divertenti di dna e una battaglia tra antibiotici e batteri, farà capire i meccanismi a livello cellulare, genetico ed evolutivo che entrano in gioco quando parliamo di farmaci e antibiotici.

Se il dna non fa per voi, perché non studiare allora la nascita della vita sul nostro pianeta e riflettere sulla possibilità della sua esistenza altrove nel cosmo? Ecco un interessante laboratorio a cura dei divulgatori “Le Nuvole” di Napoli.

Grazie a Luca Perri, astrofisico, divulgatore e vincitore di FameLab Italia 2015, andremo a caccia poi delle ricerche più squilibrate, realizzate dai ricercatori di tutto il mondo, nelle più disparate discipline scientifiche e capire come anche dietro uno studio bizzarro si nasconda invece un interesse scientifico notevole.

Missili e razzi spaziali per tutti i gusti con Massimiliano Trevisan di Psiquadro (Perugia), prima di passare alle spiegazioni scientifiche di Sofia Rossi della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (SISSA) di Trieste.

La serata in piazza del Duca si chiuderà dopo le ore 22 con un’entusiasmante jam session musicale tra rock italiano e indie-rock grazie a strumenti tecnologici e innovativi, mentre saranno sempre presenti numerosi partner scientifici e culturali che hanno allestito una vera e propria fiera all’aperto.

In piazza Roma sarà possibile cimentarsi con la nuova disciplina del calcio-biliardo (snookball), dove lo sport più famoso al mondo si mescola con il tavolo verde (a cura dell’ass. Rose Bianche sull’Asfalto). All’auditorium San Rocco di Senigallia sarà invece protagonista alle ore 21:15 Enrico Cappellini, dell’Università di Copenaghen, il quale spiegherà come andare indietro nel tempo attraverso il dna e proteine di mammut o piante antiche per comprendere la nascita e diffusione della specie umana. Modera l’incontro il giornalista Marcello Pagliari.

Un programma ricco di attività per famiglie, single, amici, giovani e meno giovani che non smette di stupire da sette anni. Per tutte le informazioni, ricordiamo che è già disponibile sul sito fosforoscienza.it o su facebook.com/fosforoscienza.

Fosforo non esisterebbe senza i laboratori didattici per i giovani e giovanissimi a partire dai 6 anni in su (orari: 16:15/17:15/18:15, numero chiuso, prenotazioni presso stand in piazza del Duca): dalla chimica che “produce” vermi alla fisica degli orologi solari, dalla chimica dei saponi artigianali e sostenibili all’ingegneri con cartone e cannucce per crearsi il proprio braccio “robot”. E per i più piccoli (4-7 anni), nel cortile della Mediateca comunale, spazio al teatro per bambini con l’arrivo dei pupazzi di “Mi racconti una storia?” di Michela Silvestri e le magie del cantastorie Mirko Revoyera.

Tutti i giorni saranno invece visitabili (orari: 9-13 e 14:30-19:30) le mostre interattive “Tech It Easy” e “Effetti collaterali”: la prima è ospitata nella sala Expo ex presso i giardini della Rocca roveresca e si potrà interagire con le innovazioni tecnologiche unite alle espressioni artistiche; la seconda ha sede invece all’ex ostello di via Marchetti e permetterà un viaggio nelle ricerche più bizzarre che hanno portato a interessanti scoperte scientifiche, quasi per caso o per errore.

fosforo2Scoperta che parte dagli studenti e si diffonde a tutti i curiosi grazie a “Fosforo School Expo“, la serie di stand dedicati alle scuole di ogni ordine e grado in cui sono esposti i percorsi didattici su cui hanno lavorato i giovani durante l’anno. Dalle scuole alle università: nello University Stage, la Politecnica delle Marche e Unicam hanno allestito un progetto di “space awareness” con Alessandra Zanassi, astrofisica esperta in didattica.
Assieme a Slow Food Senigallia, alle ore 19, partirà la prima iniziativa alla scoperta della birra artigianale e dei procedimenti di fermentazione, mentre con Multiservizi si potrà diventare un vero sommelier dell’acqua riconoscendone le caratteristiche.

Fosforo – la festa della scienza è organizzata da Macro e associazione culturale Next con il sostegno del Consiglio regionale delle Marche, la Provincia di Ancona, il patrocinio dei Comuni di Senigallia e Corinaldo e il supporto del GIS, il Gruppo Imprenditori Senigalliese. Fosforo è realizzato in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche e l’Università degli studi di Camerino, oltre a diverse realtà culturali e associative.

INFO:

www.fosforoscienza.it

www.facebook.com/fosforoscienza

Dillo ai tuoi amici Share on FacebookPrint this pageEmail this to someone


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER